La Maratonina di San Valentino compie 40 anni.

TERNI – Quaranta candeline sulla torta della manifestazione podistica 40 Maratonina Di San Valentino organizzata dalla US ACLI TERNI e inserita nel programma dei festeggiamenti Valentiniani in onore del patrono.
Appuntamento domenica 2 febbraio al campo scuola Casagrande, con partenza alle 9 e 30, in contemporanea per i due percorsi che saranno da 6 e da 11 chilometri.
Il percorso da 11 chilometri, dopo la partenza dal campo scuola, si snoderà passando sotto le mura della Passeggiata, via Cavour, piazza della repubblica, Corso del Popolo, via Turati, via Serrati, via S. Valentino, via Turati, via Rossini, via Ippocrate, via Murri, via Campomicciolo, viale 8 Marzo, viale Trieste, via Montegrappa, piazza Adriatico, via Lungonera, corso del Popolo, via dell’Annunziata e ritorno al campo scuola.
Il percorso da 6 chilometri invece, in via Rossini ritornerà verso l’arrivo passando lungo viale Trieste.
“Una manifestazione all’insegna dell’allegria e del piacere di stare insieme – sottolineano gli organizzatori – un evento non agonistico al quale potranno partecipare tutti, dai bambini ai meno giovani. L’obiettivo della Maratonina è quello di essere una manifestazione che faccia riscoprire il valore dell’associazionismo e dell’aggregazione sociale trasversale. Anche quest’anno la speranza è di ospitare più nuclei familiari, che possano vivere insieme questa giornata aiutandoci così a rendere questo momento insieme ancor più piacevole e una vera festa per tutta la famiglia”.
L’ U. S. Cursor Acli Tinarelli, costituita nel 1981, è stata sempre presente sul territorio regionale per promuovere lo sport, coinvolgendo tanti giovani e meno giovani nel podismo, una delle più belle discipline sportive.

Premio di Laurea Cesvol Umbria – Dpt. Scienze Politiche Università di Perugia

Data: 10/11/2019
-
Località: Perugia
Premio di Laurea Cesvol Umbria – Dpt. Scienze Politiche Università di Perugia

Edizione 2019

CHE COSA È IL PREMIO

Grazie alla convenzione sottoscritta da CESVOL e il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia, verrà assegnato un premio di Laurea ad uno studente meritevole. Il premio di Laurea prevede la pubblicazione della tesi, o di una sintesi ampia e significativa, l’attestato e la possibilità di fare una relazione sulla tesi in un evento pubblico.

CHI PUÒ PARTECIPARE E QUANDO DEVE AVER CONSEGUITO LA LAUREA

Possono partecipare al concorso gli studenti che abbiano conseguito la Laurea Magistrale in Sociologia e Politiche Sociali, Comunicazione Pubblica, Digitale e d’Impresa, Scienze della politica e dell’amministrazione (Anni Accademici 2017/2018 2018/2019)

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice secondo l’Application form allegato e indirizzate al Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Perugia – Via Pascoli, 20 – 06123 Perugia, entro il 10 novembre 2019.

Allegati:

AVVISO

application form 19

 

Cos’è il Premio di Laurea Cesvol

Si tratta di una interessante esperienza che il CSV porta avanti da diversi anni con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Unipg, con l’intento di favorire l’interesse di laureandi verso materie “strategiche” per il movimento del volontariato, facilitando la connessione di quest’ultimo con il mondo accademico e scientifico. Il premio di laurea, che prevede la valorizzazione della tesi di laurea che, a seguito di valutazione di una apposita commissione (Università e CSV), viene pubblicata a cura del CSV e “promossa” all’interno del circuito associativo e del Terzo Settore in generale, anche attraverso l’organizzazione di eventi a tema.

In riferimento alle innovazioni di contenuto e di metodo che il CSV intende apportare alla propria azione generale, anche la questione del premio di laurea è inserita all’interno della riflessione strategica del centro stesso.

Per l’edizione 2018, la Commissione ha ritenuto di premiare due laureande pari merito, con tesi sui seguenti argomenti: (1) Storie di malattia, storie di guarigione nella salute mentale. La narrazione delle emozioni nei professionisti dell’aiuto e degli utenti / (2) Il turismo sociale come innovazione nell’impresa sociale: il caso studio La Semente.