Adeguamento statuti terzo settore, definitiva la proroga

Adeguamento statuti terzo settore, definitiva la proroga

26 Nov 2020

Approvata la proposta di modifica che sposta al 31 marzo 2021 il termine ultimo per adeguarli in base alle indicazioni previste dal Codice. L’obiettivo è di allinearsi sempre di più alla data di operatività del registro unico nazionale

di Lara Esposito

Con l’approvazione definitiva della conversione del decreto legge sullo stato di emergenza dello scorso 7 ottobre (dl 125), passa l’ulteriore proroga alla scadenza per l’adeguamento degli statuti con maggioranze semplificate per organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus, in base alle indicazioni della riforma del Terzo settore. Slitta tutto al 31 marzo 2021, bypassando la precedente deadline fissata al 31 ottobre 2020. Lo stesso differimento è disposto anche per le imprese sociali. L’intento è quello di allineare sempre di più la scadenza alla data di operatività del registro unico nazionale del Terzo settore, fissata per la prossima primavera.

Per tutti gli enti non profit quindi, comprese le Odv, le Aps e le Onlus, rimane comunque la possibilità di adeguare lo statuto alle indicazioni previste dal Codice del Terzo settore, con le maggioranze previste dall’assemblea straordinaria (la quale prevede solitamente quorum costitutivi aggravati rispetto a quella ordinaria).

Per andare incontro alle esigenze di tanti enti, ecco tre vademecum utili a orientarsi:
Le modifiche allo statuto – Associazioni Enti del Terzo settore – a cura del Cantiere terzo settore
Le modifiche allo statuto – Organizzazioni di Volontariato – a cura del Cantiere terzo settore
Le modifiche allo statuto – Associazioni di Promozione Sociale – a cura del Cantiere terzo settore