ANNULLATE ALTROCIOCCOLATO E LA MOSTRA DEL TARTUFO DI CITTÀ DI CASTELLO

ANNULLATE ALTROCIOCCOLATO E LA MOSTRA DEL TARTUFO DI CITTÀ DI CASTELLO

5 Ott 2020

CITTÀ DI CASTELLO – Alla luce dell’andamento del contagio e delle misure allo studio da parte del Governo e della Regione Umbria, l’Amministrazione comunale di Città di Castello comunica “con grande rammarico” la decisione di annullare la 41^ edizione della Mostra del Tartufo di Città di Castello, in programma nel fine settimana di Ognissanti (30 ottobre – 1° novembre 2020).

Ne danno notizia il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore al turismo e commercio Riccardo Carletti, confermando un orientamento che già si era profilato:

“La decisione – affermano – è stata condivisa con l’organizzazione di Altrocioccolato. Il momento è critico: abbiamo più volte valutato se e in che modalità fosse stato possibile mantenere gli eventi d’autunno, che sono fondamentali per la promozione turistica e delle eccellenze agroalimentari. Nelle ultime settimane l’andamento del contagio in Italia ha deciso per noi e per tutti gli altri, subordinando le giuste ragioni del sì alle manifestazioni a quelle prioritarie della salute. Quest’anno non è paragonabile a nessun altro anno: l’emergenza ci ha costretto a riscrivere le decisioni. La legge del distanziamento è fondamentalmente incompatibile con iniziative che per loro natura richiamano tante persone e servono alle persone per condividere la tavola, lo spazio pubblico, la visita ad un salone o ad un’esposizione. Come Istituzioni non possiamo se non far prevalere il principio della precauzione e davanti ad una pandemia globale sospendere le normali attività, in attesa che il vaccino riesca a sconfiggere il virus. Naturalmente continueremo a parlare di Città di Castello, delle sue opere d’arte e del suo tartufo su pubblicazioni specializzate, come abbiamo fatto con la “Guida de La Repubblica” o di recente con redazionali sulle pagine dei quotidiani locali, perché siamo certi che l’appuntamento è soltanto rimandato e che quest’interruzione forzosa sarà presto solo un ricordo. Sappiamo che rinunciare ad Altrocioccolato ed alla Mostra del Tartufo ha un prezzo per il territorio in termini di promozione e di indotto ma il principio di precauzione deve guidarci, specialmente quando l’investimento di soldi pubblici potrebbe essere vanificato da norme restrittive di rango superiore”.