CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI MONSIGNOR IVO BALDI

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI MONSIGNOR IVO BALDI

14 Giu 2021

CITTÀ DI CASTELLO – Cordoglio nella chiesa tifernate ed umbra per la scomparsa di Mons. Ivo Baldi.

Questi alcuni dei messaggi:

 

I Vescovi dell’Umbria hanno appreso con tristezza la notizia della morte, per complicanze legate al Covid-19, di Mons. Ivo Baldi vescovo di Huarì (Perù), ma originario della Diocesi di Città di Castello. Esprimono partecipazione al lutto di quanti lo conobbero e lo stimarono, familiari e fedeli. In terra peruviana Mons. Baldi si è contraddistinto per l’attenzione ai più bisognosi, prima da sacerdote e parroco nei gruppi dell’Operazione Mato Grosso e poi da vescovo, rendendo ovunque una feconda testimonianza di zelo sacerdotale e fedeltà al Vangelo.

I vescovi umbri elevano fervide preghiere al Signore affinché, per intercessione dei Santi peruviani Toribio de Mogrovejo e Rosa da Lima e di quelli tifernati Florido e Amanzio, doni al defunto confratello il premio promesso ai suoi fedeli servitori.

Lunedì 14 giugno alle ore 16, nella Cattedrale di Città di Castello, i vescovi umbri celebreranno una S. Messa di suffragio.

 

Questo il commento del sindaco tifernate Luciano Bacchetta:

“Una notizia sconvolgente e triste quella che abbiamo appreso nella tarda serata di venerdì della scomparsa di Mons. Ivo Baldi Gaburri, vescovo della Diocesi peruviana di Huari: la triste notizia ci è stata comunicata direttamente dalla rete internazionale dei volontari e delle organizzazioni dei missionari di cui lui era un punto di riferimento da sempre. Mons. Ivo era come si suol dire un tifernate “doc” come tutta la sua famiglia, ordinato sacerdote a Città di Castello e poi impegnato in prima linea accanto ai giovani, ai bisognosi, agli “ultimi” in tutto il mondo alla guida dell’Operazione Mato Grosso fino alla nomina nel 1999 da parte di Papa Giovanni Paolo II a vescovo di Huaraz, in Perù. Nonostante le migliaia di chilometri di distanza e le lunghe assenze da Città di Castello, Mons. Ivo Baldi ha mantenuto sempre vivi i contatti con la sua famiglia prima di tutto, con la Diocesi, la comunità tifernate, le parrocchie e le associazioni di volontariato spesso straordinarie protagoniste con lui di veri e propri ponti umanitari e solidali nell’ambito di iniziative comuni e spontanee. Una persona straordinaria, un nostro concittadino speciale, un alto rappresentante della Chiesa mondiale che rimarrà per sempre nei cuori e nel ricordo di tutti noi per quello che è stato, per quello che ha fatto, e per il sorriso, la mitezza d’animo, la gentilezza e l’orgoglio di appartenere a questa comunità che amava tanto. La Giunta, il Consiglio comunale e la comunità tifernate si stringono attorno alla famiglia, alla comunità religiosa internazionale, alla Chiesa tifernate ed al suo vescovo Mons. Domenico Cancian, che sappiamo essere molto provato da questa notizia”.

 

Questo il messaggio dell’on. Anna Ascani

“Apprendo con molto dolore la notizia della morte di Mons. Ivo Baldi Gaburri vescovo della Diocesi peruviana di Huari. Resta l’esempio della sua mitezza evangelica e della sua grande cortesia e gentilezza verso tutte le persone con cui entrava in contatto”.

Lo afferma in una sua nota l’on. Anna Ascani, Sottosegretaria di Stato al Ministero

dello Sviluppo economico e vicepresidente del Partito Democratico.

“Ha vissuto con gioia negli anni giovanili a Città di Castello – ricorda – la sua vocazione sacerdotale. In seguito elevato alla dignità vescovile, è stato un pastore

sensibile e autorevole. In tutta la sua vita ha costruito ponti e collegamenti tra persone, popoli e sensibilità diverse. Ha amato con tenerezza sia la sua terra di origine, da orgoglioso tifernate, sia l’America Latina e la sua gente. Uno straordinario esempio di quella “Chiesa in uscita”, quintessenza della pastorale di Papa Francesco”.