CORONAVIRUS: LA REGIONE UMBRIA LANCIA VIDEO SPOT DEDICATO AI GIOVANI

CORONAVIRUS: LA REGIONE UMBRIA LANCIA VIDEO SPOT DEDICATO AI GIOVANI

29 Set 2020

PERUGIA – “Vivi la tua gioventù in sicurezza, rispetta le regole”: questo il messaggio che l’Assessorato alla Salute della Regione Umbria ed il Dipartimento di Prevenzione dell’Usl Umbria 1 hanno voluto dedicare ai giovani attraverso un video spot per invitarli a rivedere alcune abitudini ed adottare i giusti comportamenti per proteggere sè stessi e gli altri dall’infezione prodotta dal Covid-19.
“Sei sicuro? Ne sei certo? E’ proprio così?”: sono queste le domande chiave rivolte ai giovani attraverso il video che sarà pubblicato sui siti istituzionali delle aziende sanitarie e della Regione Umbria https://www.regione.umbria.it/salute-coronavirus
“Dall’inizio dell’epidemia – spiega l’assessore regionale alla salute Luca Coletto – in Umbria 768 soggetti, pari al 32,5% del totale dei casi positivi al Covid registrati, ha un’età compresa tra i 15 e i 39 anni. L’età media dei positivi, che a marzo era intorno ai 65 anni, negli ultimi mesi si è abbassata notevolmente, fino a raggiungere i 35 anni. Durante l’estate, quando si è verificata la nuova ripresa dei casi, la circolazione del virus è infatti avvenuta con maggiore frequenza nelle fasce di età più giovani, anche in conseguenza della riapertura dei luoghi di aggregazione e dell’aumentata mobilità. Ora ci aspetta un periodo di transizione molto delicato in cui il senso di responsabilità di ognuno può fare la differenza: ecco perché è necessario lanciare dei messaggi chiari affinché ognuno di noi adotti tutti gli accorgimenti, come l’uso della mascherina e il rispetto della distanza, per bloccare la diffusione del contagio”.
“Nella maggior parte dei casi registrati in questa fascia d’età – prosegue Coletto – si tratta di soggetti asintomatici che, grazie proprio alla giovane età, non subiranno conseguenze per la loro salute. La preoccupazione maggiore è però proprio che, attraverso i giovani, pian piano il contagio si trasferisca agli adulti, alle persone più deboli e agli anziani, quindi genitori, nonni, familiari con malattie croniche, conoscenti ed amici immunodepressi. Attraverso questo spot si vuol evitare tutto questo”.
Il video è nato in seguito ad un lavoro coordinato dal Servizio Prevenzione dell’Usl Umbria 1, coinvolgendo un gruppo di giovani volontari che, oltre a suggerire i messaggi da lanciare, hanno prestato il loro volto per invitare i loro coetanei ad adottare comportamenti corretti, sottolineandone l’importanza per il benessere della comunità.