“CREPACUORE: IN RETE CONTRO LA VIOLENZA. FACCIAMO IL PUNTO”

“CREPACUORE: IN RETE CONTRO LA VIOLENZA. FACCIAMO IL PUNTO”

23 Nov 2021

CITTÀ DI CASTELLO – “Crepacuore: in rete contro la violenza. Facciamo il punto”. Per la prima volta in Umbria una giornata di monitoraggio delle azioni di contrasto alla violenza sulle donne.

L’evento, promosso dal Comune di Città di Castello, si terrà giovedì 25 novembre alle ore 17 nella sala del Consiglio comunale e rappresenterà un importante momento di confronto al quale parteciperanno i rappresentanti dei soggetti firmatari del protocollo che ha istituito il Centro Antiviolenza (Comune di Città di Castello, Associazione “Liberamente Donna”, Polizia di Stato, Carabinieri, Centro Pari Opportunità della Regione Umbria, Usl Umbria 1 con la direttrice del Distretto Alto Tevere dott.ssa Daniela Felicioni ed i referenti di Consultori, Pronto soccorso e Promozione della salute), le Istituzioni regionali (con Michele Bettarelli, vicepresidente del Consiglio regionale), tutti i dirigenti scolastici degli Istituti d’Istruzione secondaria di 1° e 2° grado del comune di Città di Castello, “Farmacie Tifernati”, avvocati specializzati nella violenza di genere e rappresentanti dei lavoratori.

“Andare oltre la ricorrenza – precisano gli assessori alle Pari opportunità Letizia Guerri ed alle Politiche sociali Benedetta Calagreti – è l’intento da cui nasce l’idea di dedicare il 25 novembre di ogni anno al confronto interistituzionale fra coloro che definiscono la complessa rete di contrasto alla violenza sulle donne. Sarà l’occasione per un check della situazione a Città di Castello e in tutto l’Alto Tevere. L’incontro in aula consiliare sarà preceduto da una inedita performance artistico-culturale che si terrà alle ore 15,30 in Piazza Matteotti: “Corde tese” è il titolo di quest’iniziativa di “Castello Danza”, che sarà accompagnata dalla chitarra del maestro Antonhy Guerrini e che darà il via ad una serie di gesti espositivi dalle finestre di tutti gli edifici principali della città, uniformati ai drappi rossi, corde tese simbolo di aiuto, verso le ballerine allieve delle scuole del Consorzio”.

“Anche il mondo della cultura – afferma l’assessore alla cultura Michela Botteghi – sarà in prima linea per sensibilizzare i cittadini tramite numerose iniziative. A partire dalle ore 18, nella Pinacoteca comunale, “Poliedro Cultura” in collaborazione con il Comune di Città di Castello organizza “Donne di altri tempi” evento gratuito per conoscere donne che hanno segnato la storia del passato tra arte e poesia. Per l’intera giornata di giovedì 25 novembre i commercianti esporranno un drappo rosso e per l’intera settimana la Torre Civica sarà illuminata di rosso. Sabato 27 novembre alle ore 18,30, in Duomo, ci sarà infine la tradizionale S. Messa promossa da 8.3 Club in ricordo delle vittime di femminicidio”.