“DANCE CHRISTMAS DRIVE” – A CITTÀ DI CASTELLO EVENTO UNICO PER FAMIGLIE E BAMBINI CHE DALLA PROPRIA AUTO HANNO POTUTO ASSISTERE AD UN MINI SPETTACOLO E RICEVERE UN DONO DA BABBO NATALE 

“DANCE CHRISTMAS DRIVE” – A CITTÀ DI CASTELLO EVENTO UNICO PER FAMIGLIE E BAMBINI CHE DALLA PROPRIA AUTO HANNO POTUTO ASSISTERE AD UN MINI SPETTACOLO E RICEVERE UN DONO DA BABBO NATALE 

21 Dic 2020

CITTÀ DI CASTELLO – Babbo Natale a “quattro ruote”. Il Covid, almeno per qualche momento, non riesce a fermare Babbo Natale, le mille tradizioni e storie suggestive legate a questo leggendario personaggio con la barba che tutti i bambini sognano di poter incontrare in questo periodo.

E’ accaduto a Città di Castello, a poche ore dal lockdown natalizio, dove numerose famiglie con bimbi al seguito nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 dicembre hanno avito l’opportunità di entrare in tutta sicurezza in un inedito villaggio incantato, restando comodi e protetti all’interno della propria auto e percorrendo un itinerario guidato fra scenografie mozzafiato, neve che cade, elfi che raccontano fiabe, mini spettacoli di danza all’aperto ed un regalo finale all’uscita consegnato direttamente da Babbo Natale con tanto di mascherina e guanti, dal finestrino della propria auto, senza dover scendere.

Sabato oltre 150 auto nell’arco di 2 ore hanno atteso il proprio turno prima di fare ingresso scaglionate nel villaggio all’aperto per partecipare al “Christmas drive”, evento più unico che raro, ideato con passione e tanto desiderio di far felici i bambini da Sara Papa (con la danza nel sangue dall’età di 6 anni) titolare dal 2003 di “Academy Ballet”, nota scuola di danza affiliata all’Uisp, assieme al marito Lorenzo, ai figli Filippo e Nicole, ai tanti collaboratori della scuola ed alla compagnia teatrale Medem guidata dall’attore Mauro Silvestrini, con il supporto di Comune di Città di Castello, Sogepu e di alcuni sponsor privati.

Come in un “drive in” cinematografico ognuno è rimasto in tutta sicurezza nella propria autovettura. All’ingresso un folletto consegna un numero di telefono e di lì a poco la voce di un Elfo racconta una storia natalizia che ti accompagna durante il percorso all’interno dell’ampio piazzale antistante la scuola di ballo. Il tutto dura 5 minuti con 4 auto per volta che entrano. Fra il miracolo della neve artificiale che scende, le note di brani natalizi, lo spettacolo pirotecnico e la danza, all’uscita un Babbo Natale puntuale e festante consegna i doni in tutta sicurezza dal finestrino delle auto.

Un successo annunciato per un’iniziativa apprezzata dai genitori che hanno potuto regalare ai propri figli momenti unici di un Natale marchiato “Covid” ma pur sempre Natale.

“Per diverse notti non ho dormito pensando a come poter garantire ai più piccoli alcune ore di felicità e spensieratezza con la propria famiglia proprio a Natale, in questo Natale di restrizioni – precisa con un pizzico di commozione Sara Papa – ed ecco che insieme abbiamo raggiunto un obiettivo che in tanti hanno apprezzato. Tutto questo non l’ho creato da sola ma con un team di persone che mi sono sempre state accanto e che lo sono ancora oggi, soprattutto in questo momento così difficile: il mio staff che ringrazio immensamente. Noi artisti viviamo di emozioni, di adrenalina e ci doniamo agli altri. Dopo il Covid questo non è più possibile.  Ringrazio la mia assistente Cecilia Perioli per la promozione nei social, le mie assistenti Marta Pescari, Marta Mearelli, Aurora Nardi e Letizia Piccinelli per l’aiuto nella realizzazione: voglio inoltre ringraziare il mio corpo di ballo composto da Asia e Sara Stocchi, Asia Aquilani, Giulia Lucaccioni, Chiara Fratini, Giorgia Perioli, Lucrezia Bruschi, Giulia Fiorelli, Marco Pruna e Lucia Righetti”.

Anche il Comune di Città di Castello, attraverso l’assessore allo sport Massimo Massetti (che, accompagnato dall’amministratore unico di “Sogepu” Christian Goracci, ha presenziato presenti al via del tour natalizio nel “drive in”) ha definito “memorabile ed unica quest’iniziativa che, nel rispetto di tutte le norme, ha consegnato ai bambini due giorni di vita che ricorderanno per sempre. È l’esempio concreto di come a Città di Castello sport, tradizione e cultura vanno sempre d’accordo: siamo orgogliosi di questo”.

 

LINK VIDEO:

https://cloud.comune.cittadicastello.pg.it/index.php/s/L8qEb8Ktz5EaCQZ

INTERVISTA 1: SARA PAPA, ACADEMY BALLET

INTERVISTA 2: MASSIMO MASSETTI, ASSESSORE ALLO SPORT

INTERVISTA 3: MAURO SILVESTRINI, ATTORE