Emozioni e benessere nel modello di gestione del Teatro della Concordia, venerdì 27 maggio ore 18

Emozioni e benessere nel modello di gestione del Teatro della Concordia,  venerdì 27 maggio ore 18

26 Mag 2022

MONTE CASTELLO DI VIBIO – Può la bellezza estetica del luogo d’arte aiutare a migliorare il benessere individuale e la coesione sociale?

Nel teatro all’italiana più piccolo e completo esistente abbiamo sperimentato un progetto pilota, abbinando le visite emozionali e i laboratori di counseling in gruppo al coinvolgimento che il luogo armonico sa regalare solo abitandolo.
Vi raccontiamo che cosa è successo…
Venerdì 𝟮𝟳 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝗵 𝟭𝟴/𝟭𝟵.𝟯𝟬
– Il processo partecipato di sviluppo personale nel luogo d’arte: l’esperienza di counseling nella cultura nel Teatro della Concordia.
– Vivere le energie positive dei luoghi d’arte: cenni di neuroplasticità e neuroestetica nell’abitare lo spazio.
___________________________
𝘎𝘭𝘪 𝘪𝘯𝘤𝘰𝘯𝘵𝘳𝘪 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘳𝘦𝘢𝘭𝘪𝘻𝘻𝘢𝘵𝘪 𝘤𝘰𝘯 𝘪𝘭 𝘴𝘶𝘱𝘱𝘰𝘳𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘊𝘦𝘴𝘷𝘰𝘭 𝘜𝘮𝘣𝘳𝘪𝘢 𝘴𝘦𝘥𝘦 𝘥𝘪 𝘗𝘦𝘳𝘶𝘨𝘪𝘢 𝘯𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘮𝘣𝘪𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘪𝘯𝘪𝘻𝘪𝘢𝘵𝘪𝘷𝘢 ” 𝘐𝘯𝘷𝘪𝘵𝘰 𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘰𝘳𝘳𝘦 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘰𝘳𝘴𝘪 𝘧𝘰𝘳𝘮𝘢𝘵𝘪𝘷𝘪 𝘱𝘦𝘳 𝘨𝘭𝘪 𝘌𝘛𝘚 2021 – 2022 “.
✨🤙 Conferma la tua partecipazione (libera e gratuita a uno o più incontri dell’evento) tramite email all’indirizzo concordia@teatropiccolo.it
Collegati al seguente link:

 

 

Il teatro più piccolo del mondo

Si trova fra le dolci colline umbre, a Monte Castello di Vibio, conta una storia bi-centenaria ricca di suspense e amore e alla sua riapertura nel 1993, dopo 42 anni di chiusura sofferta da tutti i montecastellesi, non poteva non intraprendere una valorizzazione delle sue peculiarità atipica per un teatro: visite ed eventi emozionali che lo hanno reso famoso oltre i confini italiani e hanno creato una rete di appartenenza umana con numerosi visitatori, artisti e fruitori di meeting e matrimoni civili.

Stiamo parlando del teatro della Concordia.

Lo scopo di questi incontri è farlo conoscere come bene culturale molto suggestivo e le opportunità di bellezza e benessere che offre: il teatro considerato la più piccola e fedele riproduzione esistente della tipica struttura goldoniana all’italiana!

Il “modello Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio” negli ultimi trenta anni di gestione si è mantenuto permeabile alle nuove istanze che avrebbero potuto rappresentarlo degnamente e metterlo in comunicazione con altre realtà culturali e sociali dotate della stessa sensibilità: nel 2019 ha intrapreso un progetto pilota e si è trasformato in un ambiente d’arte in cui fare laboratori guidati di sviluppo personale, dimostrando che le persone riescono a porsi meglio in contatto con se stesse e con i propri pari se si esercitano in un luogo dalla bellezza armonica.

La contaminazione è sempre foriera di nuovi input e ci interessa la tua partecipazione emotiva e di pensiero, se sei una persona estimatrice del bello e dell’arte, se ami esplorare nuovi luoghi, se sei operatore/manager culturale, se ti appassiona lo sviluppo personale… o sei semplicemente una persona curiosa!

Ti aspettiamo, la partecipazione è libera e gratuita per uno o più incontri.

Gli incontri sono realizzati con il supporto del Cesvol Umbria sede di Perugia nell’ambito dell’iniziativa ” Invito a proporre percorsi formativi per gli ETS 2021 – 2022 “.