FESTIVAL DELLE NAZIONI 2020: MUSICA, CULTURA, DANZA, TEATRO, ARTE. 53° EDIZIONE IN OMAGGIO ALLA RUSSIA

FESTIVAL DELLE NAZIONI 2020: MUSICA, CULTURA, DANZA, TEATRO, ARTE. 53° EDIZIONE IN OMAGGIO ALLA RUSSIA

21 Ago 2020

CITTA’ DI CASTELLO- Cinema, teatro, musica, cultura, ma anche danza, arte e la grande novità del palco mobile Cricket PE30: ricco il programma del 53° Festival delle Nazioni, dal 22 al 29 agosto 2020, a Città di Castello.

 

Il Festival delle Nazioni, sin dai suoi esordi, è stato sostenuto dal Ministero dei Beni e Attività Culturali, dalla Provincia di Perugia, dalla Regione dell’Umbria, dagli enti locali dell’Alta Valle del Tevere e Città di Castello. Gli eventi edizione 2020 sono tutti a ingresso gratuito, realizzati in collaborazione con il Rotary Club e il Lions Club di Città di Castello. La kermesse è in omaggio alla Russia, nazione ospite. Spettacoli di poesia e musica, esibizioni di danza, concerti, eventi culturali. Gli appuntamenti della kermesse edizione 2020, a Città di Castello, cominciano sabato 22 agosto con il concerto all’alba nel Santuario della Madonna del Belvedere. Protagonista il Quartetto Cherubini, alle ore 6:00 del mattino, a Città di Castello: Musorgskij, Glazunov, Grieg e Nyman nel programma dell’evento. Prevista una passeggiata collettiva, con partenza alle ore 5:00 da Piazza Matteotti fino al Santuario, organizzata dal CAI Altotevere. Sempre sabato 22 agosto, alle ore 18:00, il pubblico ammirerà il debutto del palco mobile Cricket PE30, completamente elettrico, realizzato grazie alla sinergia tra Toyota, Simai e K-ARRAY: muovendosi lentamente, farà apprezzare musica, poesie e arte nelle vie del centro storico tifernate. Al suo esordio diffonderà Se accendono le stelle Zang Tumb , cortocircuiti poetici tra futurismo italiano e russo, ideati da Enrico Paci e Maurizio Perugini. Domenica 23 agosto alle ore 18:30 l’inaugurazione di Tipostesie, l’installazione audiovideo aperta fino al 29 agosto a cura dell’artista tifernate Michele Mandrelli, che trasformerà i locali dell’antica Tipografia Grifani Donati in suono e spazio da esplorare. Martedì 25 agosto alle ore 21:30 la chitarra di Maurizio di Fulvio e le note del suo progetto Mediterranean Flavours . Mercoledì 26, sempre alle 21:30, il pubblico di Città di Castello ascolterà la live rap music di Elleci, nome d’arte del cantautore Leonardo Cumbo. Sabato 29 dalle ore 19:00 l’evento conclusivo, Le cose importanti . Si tratta del gruppo musicale emergente di Giada, Ylenia e Umberto, vincitore lo scorso luglio del contest per Arezzo Wave.

 

La storia                Al via, dunque, la 53° edizione del Festival delle Nazioni. A Città di Castello cominciano gli eventi in cartellone. Sito web : https://www.festivalnazioni.com/ . In 53 anni di grandi esperienze artistiche, il Festival ha dato la possibilità a tutte le nazioni europee di proporre le loro più significative tradizioni musicali, dedicando ogni anno a una di esse il proprio progetto artistico, culturale e musicale. La manifestazione ha inoltre avuto il pregio di far conoscere i numerosi manufatti storici e artistici dell’Alta Valle del Tevere, sviluppando turismo di alta qualità. Da Sansepolcro ad Anghiari, da Morra a Monte Santa Maria Tiberina, da San Giustino a Umbertide, da Citerna a Montone e Città di Castello, tutti i musei, le chiese, i teatri di questa area geografica sono stati toccati da concerti e spettacoli interpretati da ospiti straordinari: Uto Ughi, Salvatore Accardo, Luciano Pavarotti, Krystian Zimerman, Gidon Kremer, Shlomo Mintz, Krystof Penderecky, Yuri Bashmet, il Quartetto Amadeus, Alexander Lonquich, Mstislav Rostropovich. Tutti grandi artisti che hanno segnato la storia della cultura musicale dell’Italia e dell’Europa.

Michele Baldoni