“FESTIVAL DI MUSICA CLASSICA”, 16° EDIZIONE IN SICUREZZA DA CORONAVIRUS A CASTIGLIONE DEL LAGO

“FESTIVAL DI MUSICA CLASSICA”, 16° EDIZIONE IN SICUREZZA DA CORONAVIRUS A CASTIGLIONE DEL LAGO

20 Ago 2020

CASTIGLIONE DEL LAGO – “Festival di Musica Classica” in sicurezza da coronavirus, dal 20 agosto al 1 settembre 2020, presso la Rocca Medievale. Kermesse organizzata dal Comune, con direzione artistica di Marzia Zacchia Crispolti.

 

Nella suggestiva cornice dei Giardini del Pomarancio nella Rocca Medievale di Castiglione del Lago, è cominciata la 16° edizione del “Festival di Musica Classica”. Ad aprire la manifestazione il concerto Lo squillo del corno, con protagonisti il cornista Gabriele Ricci e il pianista Stefano Ragni. Direzione artistica affidata a Marzia Zacchia Crispolti, ideatrice e vera e propria mecenate del festival. Ogni anno l’evento musicale propone talenti internazionali nonché giovani musicisti. Quest’anno un’edizione ridotta, causa coronavirus, dal 20 agosto al 1 settembre 2020. Cinque i concerti previsti.

 

Le serate del festival                 Il cornista Gabriele Ricci ha dato il via all’edizione 2020 del “Festival di Musica Classica”, a Castiglione del Lago, giovedì 20 agosto. In coppia con Stefano Ragni, professore Università per Stranieri di Perugia, ha eseguito Rendez vous de chasse di Rossini. Seguiranno il Coro dei pellegrini dal Tannhauser di Wagner e il Coro di cacciatori dal Freischutz di Weber, poi un originale arrangiamento della prima suite per violoncello di Bach, inoltre il Notturno di Franz Strauss, poi un omaggio ad Ennio Morricone, coi temi delle colonna sonore di Mission e di Nuovo Cinema Paradiso, infine un blues del brasiliano Ricardo Maturino. Il secondo concerto lunedì 24 agosto con la sfida di violoncello fra Francesco Bartoletti, fondatore del Trio Paderewski, e Giacomo Grandi. La manifestazione musicale proseguirà mercoledì 26 agosto con Il triangolo di Penrose, originale quartetto vocale: basso Mauro Corna, tenore Claudio Rocchi e soprano Monica Colonna, accompagnati da Guido D’Angelo al pianoforte. Il pubblico ascolterà arie di Verdi, Mascagni, Donizetti e Puccini. Domenica 30 agosto la tradizionale trasferta a Villa Nazarena di Pozzuolo Umbro, con il Quintetto Four Seasons, programma dedicato allo swing. Infine martedì 1 settembre, l’esibizione del Quartetto Saxophone Steelwind con omaggio a Ennio Morricone, assieme ad alcune delle sue più belle colonne sonore cinematografiche.

 

Tra gli ospiti della 16° edizione del “Festival di Musica Classica”, nei Giardini del Pomarancio nella Rocca Medievale di Castiglione del Lago, si esibirà Stefano Ragni. L’artista perugino è pianista, musicologo, docente al Conservatorio Morlacchi di Perugia, saggista di formazione umanistica e filosofica. Giornalista, partecipa a concerti, conferenze, seminari, master-classes e corsi di specializzazione. Ragni è diplomato in pianoforte, direzione di coro, composizione. Inoltre è prevista la partecipazione del tenore Claudio Rocchi. Nato ad Assisi, ha studiato canto presso la Scuola Comunale di Musica di Bastia Umbra, l’Associazione Lirica “P. Mascagni” di Ancona e il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia. È stato allievo del Maestro Luciano Pavarotti dal 2000 al 2005. Ha frequentato il corso di alto perfezionamento del Maestro Renato Bruson, presso il Teatro dell’Opera di Roma, nel 2008. Nello stesso periodo ha iniziato un’attività di studio con il Direttore d’Orchestra e Maestro di spartito Sergio La Stella. Ha partecipato a numerosi concerti in Italia e in Francia, Ungheria, Austria, Svizzera, Malta.

Michele Baldoni