News in primo piano

Notizie in evidenza, leggi e condividi…

IL PREMIO “BEATO ANGELO 2021” ANDRÀ AL PERSONALE DEL DISTRETTO SANITARIO DI GUALDO TADINO

IL PREMIO “BEATO ANGELO 2021” ANDRÀ AL PERSONALE DEL DISTRETTO SANITARIO DI GUALDO TADINO

GUALDO TADINO – Nella seduta del 12 gennaio, la Giunta comunale ha deciso che il Premio “Beato Angelo 2021” sarà assegnato a tutto il personale del Distretto Sanitario di Gualdo Tadino, avamposto fondamentale della lotta al Covid-19.

Come di consueto, la cerimonia si svolgerà il 15 gennaio, Festa del Beato Angelo.

In un momento in cui l’esplosione della pandemia ha cambiato e condizionato pesantemente stili di vita ed abitudini, anche la cerimonia di premiazione (che si svolgerà in forma strettamente limitata ai premiati e nel rispetto di tutte le condizioni di sicurezza) subirà delle modifiche rispetto al passato.

Per lanciare un segno di speranza, la premiazione quest’anno avverrà infatti all’interno della Basilica Concattedrale di San Benedetto, dopo il Pontificale presieduto dal vescovo Mons. Domenico Sorrentino (inizio S. Messa alle ore 11,15) e la manifestazione sarà trasmessa in diretta televisiva su TRG (canale 11 del digitale terrestre). Sarà inoltre possibile seguire la premiazione del “Beato Angelo 2021” in diretta streaming su Gualdo News e Radio Tadino, sulla pagina Facebook del Comune di Gualdo Tadino e sul sito TRG Media.

 

Il premio e la motivazione:

Premio “Beato Angelo” – Anno 2021, a tutto il personale del Distretto Sanitario di Gualdo Tadino avamposto fondamentale della lotta al Coronavirus – Covid-19 con la seguente motivazione:

“Per l’impegno profuso, la dedizione al lavoro, le capacità di sacrificio dimostrate nel corso della pandemia. Per aver saputo reagire collettivamente e singolarmente alle difficoltà aggiuntive dovute alle carenze strutturali di organico, di spazi e di risorse che sarebbero state necessarie in quest’emergenza. Per avere agito accantonando ogni paura e con la massima efficienza a tutela della salute pubblica”.

 

Il Premio “Beato Angelo” è nato nel 1992 e viene attribuito ai cittadini, alle associazioni od agli istituti di Gualdo Tadino che hanno contribuito in modo significativo a diffondere l’immagine della città in Italia e nel mondo e si sono distinti per la loro professionalità o che si sono messi in luce nel delicato ambito della solidarietà.

Durante la cerimonia troverà spazio la sezione del premio attivata negli anni scorsi in collaborazione con l’Avis “Adriano Pasquarelli” di Gualdo Tadino, con un riconoscimento che la città assegna a quegli avisini che hanno superato la soglia delle 100 donazioni: per il 2021 tale riconoscimento andrà al dott. Umberto Balloni.