“IL SENTIERO DI FRANCESCO”

“IL SENTIERO DI FRANCESCO”

31 Ago 2021

GUBBIO – Viandanti di nuovo in cammino in Umbria, per non rinunciare al messaggio di riconciliazione che dal 2009 anima il pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco”: è con questa premessa che il vescovo eugubino Mons. Luciano Paolucci Bedini ed il gruppo organizzatore dell’evento hanno deciso di confermare la 13^ edizione dell’itinerario a piedi tra Assisi, Valfabbrica e Gubbio sui passi del Santo Patrono d’Italia, che come da consuetudine si svolgerà nei giorni 1-2-3 settembre.

Un appuntamento entrato nel cuore di tanti pellegrini sia umbri che provenienti da altre regioni d’Italia e dall’estero, che la diocesi eugubina non ha voluto disattendere, poiché è in questo tempo sospeso e pieno di incertezze che l’umanità sta attraversando che si deve testimoniare con ancor più vigore che la speranza vince sempre.

Il cammino Assisi-Valfabbrica-Gubbio “Il Sentiero di Francesco” è organizzato dalle Diocesi di Gubbio e di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e patrocinato da Regione dell’Umbria e Comuni di Assisi, Valfabbrica e Gubbio.

Anche quest’anno la Coldiretti dell’Umbria garantisce l’allestimento di punti ristoro per i pellegrini, con frutta e prodotti della terra messi a disposizione dalle aziende del territorio.

Il pellegrinaggio è organizzato con lo stesso schema proposto lo scorso anno. Non ci sono iscrizioni per navette, pasti pronti ed accoglienze povere, ma si tratta di un cammino libero e spontaneo, pronto ad accogliere tutti i pellegrini che possono organizzarsi autonomamente con i trasferimenti, pranzo al sacco e prenotazioni per il pernottamento. L’idea, portata avanti con la massima semplicità, è quella di mantenere viva una bella tradizione, senza porre limiti a chiunque voglia ritrovarsi in cammino, ma, allo stesso tempo, senza alcun tipo di organizzazione preventiva.

Per quel che riguarda il programma, l’iniziativa segue la tradizionale formula adottata in questi anni.

Il 1° settembre alle ore 8,30 i pellegrini si ritroveranno ad Assisi, in Piazza del Vescovado. Seguirà il saluto da parte dell’arcivescovo Mons. Domenico Sorrentino all’interno del santuario della Spogliazione. Alle ore 9,15, in occasione de “Il Tempo del Creato”, i pellegrini effettueranno una sosta al prato di San Francesco per pregare e riflettere sul tema “Una casa per tutti. Rinnovare l’oikos di Dio”: la riflessione sarà guidata da Antonio Caschetto, coordinatore dei programmi Movimento Laudato Sì per l’Italia. I pellegrini arriveranno infine a Valfabbrica alle ore 16 circa; seguirà la celebrazione della S. Messa nella chiesa parrocchiale.

 

Il 2 settembre alle ore 8,30 i pellegrini si incammineranno da Valfabbrica alla volta dell’eremo San Pietro in Vigneto, dove giungeranno alle ore 17 accolti dalla Confraternita di San Jacopo di Compostella. Seguirà la celebrazione liturgica e, più tardi, un momento conviviale riservato solamente ai pellegrini in cammino, a cura dell’associazione “La Porta dell’Umbria”.

 

Il 3 settembre alle ore 8,30 i viandanti partiranno per l’ultimo tratto di cammino che li condurrà alla meta finale dell’itinerario: l’arrivo a Gubbio, nel parco della Riconciliazione, è atteso per le ore 15,30. I pellegrini faranno una sosta nella chiesa di Santa Maria della Vittoria, luogo dell’incontro tra San Francesco e il lupo. Alle ore 17 il vescovo Mons. Luciano Paolucci Bedini presiederà la S. Messa conclusiva nella chiesa di San Francesco.

 

Dopo l’arrivo dei pellegrini a Gubbio, ci saranno due momenti conclusivi legati alla 13^ edizione de “Il Sentiero di Francesco”.

Alle ore 19, nella sala convegni del convento di San Francesco, si svolgerà l’incontro “Il pianeta che speriamo: ambiente, lavoro e futuro”. Le Chiese diocesane dell’Umbria si preparano alla 49^ Settimana sociale dei cattolici italiani che si terrà a Taranto dal 21 al 24 ottobre sul medesimo tema dell’incontro eugubino, dialogando con “The Economy of Francesco”. La commissione per i problemi sociali e il lavoro della Conferenza Episcopale Umbra ha coinvolto docenti universitari e ricercatori come Luigino Bruni, Valentina Rotondi e Paolo Santori, tutti componenti del coordinamento dell’evento assisano voluto da Papa Francesco per cercare una via per lo sviluppo sostenibile del pianeta e per nuovi modelli economici. Per partecipare all’incontro è consigliabile la prenotazione via mail ad info@diocesigubbio.net e si potrà entrare muniti di green pass. L’iniziativa verrà trasmessa in diretta streaming sui social media del settimanale La Voce e della Diocesi di Gubbio. Al termine della tavola rotonda, il vescovo mons. Luciano Paolucci Bedini consegnerà il premio “Lupo di Gubbio” per la riconciliazione.

Venerdì 3 settembre alle ore 21,15 la chiesa di San Domenico ospiterà poi il concerto “Fabrizio De Andrè sinfonico e le grandi colonne sonore”, con la partecipazione de “I Cantores Beati Ubaldi” diretti da Geoff Westley e Renzo Menichetti e quella dei  cantanti solisti Pilar, Peppe Servillo e Roberto Tomassoli. Un’intensa serata musicale per concludere la tredicesima edizione del Sentiero.