LE “FARFALLE” VOLANO DA 10 ANNI

LE “FARFALLE” VOLANO DA 10 ANNI

5 Mar 2021

CITTÀ DI CASTELLO – Un traguardo ragguardevole quello che l’8 marzo sarà raggiunto dal gruppo AMA “FARFALLE” per donne operate al seno, facenti parte dell’AACC (Associazione Altotevere Contro il Cancro).

Dieci anni orsono, sotto gli auspici del progetto “Umanizzazione in oncologia” promosso dall’Usl Umbria 1 in collaborazione con l’AACC di Città di Castello nacque il Gruppo di Auto Mutuo Aiuto “FARFALLE”.

La scelta dell’8 marzo non fu casuale, ma volle sottolineare in forma concreta e non celebrativa l’interesse rivolto all’universo femminile, ponendo l’attenzione su una delle patologie di maggior impatto psicologico e relazionale nella vita della donna quale il tumore al seno.

Grazie al sostegno dell’AACC sono stati fatti incontri con donne operate e loro familiari, per cercare di sostenerle ne loro percorso; con medici ed operatori per confronti sulle reciproche necessità; con istituzioni e politici per chiedere di tutelare i diritti alla salute individuando le migliori cure possibili; con esperti per informare le donne sulla prevenzione; con professionisti che hanno educato e formato per poter meglio aiutare chi chiede aiuto.

L’appartenenza da diversi anni ad Europa Donna Umbria, che accoglie quasi tutte le associazioni umbre e fa capo ad Europa Donna Italia (movimento che nello specifico rappresenta i diritti delle donne nella prevenzione e cura del tumore al seno) sta dando i suoi frutti, l’ultimo dei quali è rappresentato dalla campagna per l’ottenimento dei test genomici gratuiti.

Dopo i grandi risultati legati alla realizzazione del progetto “Dragon Boat” (barca a 20 posti dedicata alla riabilitazione psicofisica delle “Farfalle”), recentemente è stata donata al Reparto di Chirurgia ricostruttiva diretto dal dott. Marino Cordellini un’apparecchiatura elettromedicale di ultima generazione capace di ricostruire, a mezzo tatuaggio, il capezzolo della mammella.

“Il Covid-19 -scrive in una nota l’AACC – ha spento molte luci, anche quelle più fragili dell’attività del volontariato: l’auspicio è che questa felice ricorrenza riaccenda la luce della speranza e della vita per tutti e in particolare per le “FARFALLE”.

Buon 10° anniversario”.