L’emergenza covid ha conseguenze pesanti anche sui Centri sociali anziani. Il comprensorio Ancescao Foligno riduce di 1200 euro la quota di adesione

L’emergenza covid ha conseguenze pesanti anche sui Centri sociali anziani. Il comprensorio Ancescao Foligno riduce di 1200 euro la quota di adesione

17 Nov 2020

FOLIGNO – Alle prese col protrarsi dell’emergenza #pandemia, costretti da nove mesi ad interrompere tutte le attività in presenza, anche i 26 centri sociali #Ancescao di Foligno si trovano ad affrontare pesanti difficoltà legate anche alla loro sostenibilità economica.
Una situazione che ha spinto il consiglio direttivo della struttura comprensoriale Ancescao aps di Foligno a correre ai ripari, deliberando per il 2021 la riduzione della quota di adesione.
Ogni centro sociale avrà la riduzione in funzione del numero degli iscritti e si potrà arrivare a risparmiare oltre mille e 200 euro.
“Prima di #Natale è in programma una videoconferenza con tutti i centri sociali per illustrare le attività per il prossimo anno, che si auspica possa essere più tranquillo sul fronte sanitario” dicono il presidente, Tommaso Virgini ed i vice presidenti Paola Ciotti e Claudio Barbanera.
Oltre ad incontri formativi per azioni di rilancio dell’attività tornerà il progetto regionale “Dinamica della mente”, un modo per tenere allenata la mente grazie agli incontri con psicologi e sociologi.
“Come comprensorio siamo sempre rimasti costantemente in contatto, non diretto purtroppo ma online, con i 26 centri sociali. Dal lockdown in poi abbiamo lavorato per fare in modo che tutti i centri sociali fossero raggiungibili in video e siamo stati i primi ad inaugurare la stagione delle videoconferenze”.