News in primo piano

Notizie in evidenza, leggi e condividi…

L’IMPRENDITRICE TIFERNATE ELENA VESCHI AL VERTICE DEL CORECOM

CITTÀ DI CASTELLO – “Le più sentite congratulazioni per l’importante incarico” alla guida del Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) sono state espresse dal sindaco Luciano Bacchetta, alla dott. Elena Veschi, tifernate, imprenditrice ed amministratrice dell’Umbraplast. Nel formulare apprezzamento ed auguri di buon lavoro alla neopresidente, il sindaco sottolinea “l’importanza dell’organismo regionale, che ha specifiche competenze in materie di scottante attualità e spazia anche su questioni che riguardano da vicino la comunità locale, in particolare sul versante della risoluzione delle controversie tra i cittadini e le compagnie di telecomunicazione e per agevolare il superamento di alcuni disservizi”.
Il sindaco Luciano Bacchetta, nell’auspicare un incontro istituzionale con la presidente Veschi per analizzare eventuali possibilità di decentramento su scala territoriale dei servizi offerti dal Corecom, coglie l’occasione per ringraziare il predecessore prof. Marco Mazzoni ed il comitato direttivo uscente “per il mandato svolto all’insegna della competenza e gestione di importanti materie”. “Mai come in questo momento – conclude Bacchetta – il settore delle comunicazioni, radio, televisioni, siti, agenzie e carta stampata, è interessato da profondi cambiamenti e situazioni di crisi occupazionali ed economiche e pertanto meritorio della massima attenzione da parte del Governo e della Regione per il proprio ambito di competenza e necessita di una complessiva riforma del settore accompagnata da adeguati sostegni finanziari. I giornalisti ad ogni livello, e lo tocchiano con mano soprattutto ora in piena emergenza Covid-19, svolgono un ruolo fondamentale nel fare anche da tramite e decodificare ai cittadini le notizie e le informazioni istituzionali dal livello governativo a quello locale. Grazie ancora per quello che state facendo con grande professionalità e rischio per la salute, al pari di altre categorie da mesi in prima linea nel fronteggiare il Covid-19”.