MOON IN JUNE AL BARTON PARK DI PERUGIA. MUSICA COL RAPPER ERNIA, L’OMAGGIO A BATTISTI, EUGENIO FINARDI E NUMEROSI ARTISTI

MOON IN JUNE AL BARTON PARK DI PERUGIA. MUSICA COL RAPPER ERNIA, L’OMAGGIO A BATTISTI, EUGENIO FINARDI E NUMEROSI ARTISTI

3 Set 2020

PERUGIA – Musica e spettacolo al Barton Park. E’ iniziata la kermesse Moon in June, dal 2 settembre al 13 settembre 2020 a Perugia. Living Band, il rapper Ernia, omaggio a Battisti, Eugenio Finardi e molto altro. 

Il programma                    Dopo il successo dei tre giorni di eventi a Tuoro sul Trasimeno, la kermesse 2020 Moon in June prosegue all’area verde di Pian di Massiano, Perugia, in collaborazione con il Barton Park Summer Fest. Iniziata il 2 settembre con la Living Band con i brani della PFM e di Fabrizio De Andrè, si è poi tenuta il 3 settembre l’esibizione del rapper Ernia, noto soprattutto tra i più giovani, con in apertura di serata la collaborazione del perugino MadBlow. Il 4 settembre il progetto Bsongs, riguardante il periodo degli Alunni del Sole, i Dik Dik, i Camaleonti e tutti quei complessi simbolo delle ribellioni giovanili degli anni ‘60 e della spensieratezza degli anni ‘80. Il 5 settembre il concerto di Eugenio Finardi, tra canzoni e racconti. Sul palco l’assetto sarà quello di un trio acustico con Giovanni “Giuvazza” Maggiore alle chitarre e Federica Finardi Goldberg al violoncello. Domenica 6 settembre, a partire dalle 19:30, la serata “100 chitarre per Lucio”: un particolare omaggio a Battisti in cui a salire sul palco saranno i musicisti e gli amatori. Il 9 settembre, infatti, è l’anniversario della morte del grande cantautore e per l’occasione andrà in scena questa sorta di evento-flash mob musicale. Previsti grandi successi, come La canzone del sole, Il mio canto libero, Il tempo di morire. 

“Siamo soddisfatti per avere fatto la prima parte del festival Moon in June in un luogo inedito per eventi culturali di questo livello, Campo del Sole di Tuoro sul Trasimeno. Gli altri anni la kermesse è stata anche un polo attrattivo per i turisti di fuori regione. Quest’anno il problema pandemia coronavirus ha stravolto tutti i piani, ma nonostante questo molti appassionati sono venuti a sentire Lins che duettava con Tosca, nonché Fresu che dialogava con il pianista umbro Ciammarughi. Inoltre la prestigiosa location a Perugia. Il Barton Park potrebbe diventare importante per ospitare certe produzioni estive in una città come Perugia che d’estate, a parte Umbria Jazz, non ha dei luoghi adatti per fare concerti di un certo tipo” – afferma Patrizia Marcagnani, presidente dell’omonima associazione culturale organizzatrice e direttrice artistica di Moon in June. Doverosi i ringraziamenti alla Regione Umbria, al Comune di Tuoro sul Trasimeno e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.


Michele Baldoni