MOZIONE SU VOLONTARIATO NELLE STRUTTURE E NEI SERVIZI DEL COMUNE DI CITTÀ DI CASTELLO  

MOZIONE SU VOLONTARIATO NELLE STRUTTURE E NEI SERVIZI DEL COMUNE DI CITTÀ DI CASTELLO  

22 Mar 2021

CITTÀ DI CASTELLO – I consiglieri comunali Nicola Morini, Vittorio Vincenti (Tiferno Insieme) e Marcello Rigucci (Gruppo Misto) hanno presentato una mozione con la quale propongono all’assemblea municipale “l’istituzione di un albo e di un regolamento comunale per lo svolgimento di attività di volontariato nelle strutture e nei servizi del Comune di Città di Castello, esteso anche ai singoli cittadini non associati”.

Nel riepilogare la legislazione vigente in materia, i firmatari del documento segnalano come già lo statuto del Comune esprima l’impegno a “promuovere e sostenere le attività del volontariato, delle libere associazioni e delle organizzazioni del privato sociale che perseguono finalità non in contrasto con la vigente normativa nazionale e regionale sugli enti non profit e sulle organizzazioni non lucrative e di utilità sociale (Onlus)” e come le stesse “Linee programmatiche di mandato” indichino l’obiettivo di “ripristinare la funzione sociale del volontariato, gratuita, continuativa ed integrativa alle funzioni dell’ente locale, che permetta di intervenire dove non è più opportuno che l’ente locale continui a gestire”.

“Altri Comuni italiani – evidenziano – hanno già provveduto in questo senso, come ad esempio il municipio di Arezzo che ha redatto una proposta di regolamento comunale che “disciplina i rapporti tra i volontari e l’amministrazione per lo svolgimento delle attività di volontariato nelle strutture e nei servizi comunali”.

“Il periodo storico che stiamo affrontando e soprattutto il tempo post-Covid che speriamo andremo presto ad affrontare – concludono – ci spingono ad allargare e semplificare l’accesso alle attività di volontariato di cui può avvantaggiarsi anche la nostra comunità”.