News in primo piano

Notizie in evidenza, leggi e condividi…

#nonseisola ad affrontare la violenza: L’appello di Liberamente Donna ETS

“Non possiamo vederci di persona? Puoi chiamare, scriverci una mail o un messaggio. Puoi chiamarci mentre vai a buttare la spazzatura, mentre porti fuori il cane o vai a fare la spesa, subito dopo cancella la chiamata o i messaggi. Puoi parlarne con qualcuno di cui ti fidi? Facci chiamare da lei o lui”.

L’appello dell’associazione Liberamente Donna ETS, che gestisce i centri antiviolenza, giunge in un momento di forte stress, un momento in cui sono proprio le donne le persone più a rischio. Si teme un’impennata di violenze e maltrattamenti che rischiano di restare sommersi anche per le difficoltà logistiche nel poter chiedere aiuto.
Il centro antiviolenza in questo periodo resta aperto, sia per l’ospitalità, che continua in emergenza, sia con i percorsi d’accoglienza programmati ed i colloqui. Oltre al numero del centro nazionale 1522, che smista le chiamate, sono a disposizione i numeri del Centro antiviolenza di Terni 0744 288069 e 342 3028610, del Centro antiviolenza di Perugia 075 5941326 e 342 3029409, del Centro antiviolenza Telefono donna 075 6976073, dello Sportello antiviolenza di Foligno 389 2114733.
#nonseisola ad affrontare la violenza – assicurano da Liberamente Donna – troviamo insieme strategie di sopravvivenza”.