PILLOLE DI EDUCAZIONE POSTALE E DIGITALE IN WEBINAR – MERCOLEDÌ 18 NOVEMBRE EVENTO FORMATIVO ONLINE ORGANIZZATO DA POSTE ITALIANE PER I “PICCOLI COMUNI”

PILLOLE DI EDUCAZIONE POSTALE E DIGITALE IN WEBINAR – MERCOLEDÌ 18 NOVEMBRE EVENTO FORMATIVO ONLINE ORGANIZZATO DA POSTE ITALIANE PER I “PICCOLI COMUNI”

16 Nov 2020

MONTONE – C’è anche Montone nella lista dei piccoli Comuni italiani che hanno aderito all’iniziativa promossa da Poste Italiane e denominata “L’Educazione comincia dai piccoli”.
L’evento, in programma mercoledì 18 novembre alle ore 16, avverrà tramite la piattaforma online “Teams live” ed è finalizzato a favorire le competenze e la consapevolezza di tutti i cittadini su tematiche di grande attualità in ambito postale, digitale e finanziario.
Nel corso del  webinar, esperti di Poste Italiane forniranno infatti una panoramica sulle diverse funzionalità messe attualmente a disposizione dall’innovazione dei servizi di recapito e dall’evoluzione del commercio elettronico, oltre a far conoscere le molteplici opportunità offerte dalle nuove tecnologie, con un focus particolare su transazioni elettroniche, social network e sicurezza.
Sarà questa un’occasione per le fasce della popolazione di età più avanzata ma anche per i giovani, in quanto tutti potranno cimentarsi con i mezzi digitali che sono sempre più importanti nello scenario attuale.
L’incontro è gratuito ed avrà la durata di circa un’ora e mezza: durante la sessione didattica sarà inoltre attiva una chat dedicata alle domande dei partecipanti.
Per partecipare è necessario iscriversi al link

https://posteventi.com/piccolicomuni/w07

Una volta registrato, l’utente riceverà sulla sua casella di posta elettronica una conferma di avvenuta iscrizione dall’indirizzo mail segreteria@posteventi.com, a cui i cittadini potranno rivolgersi per un eventuale supporto.
Con quest’appuntamento, utile ed inclusivo, Poste Italiane rafforza quindi l’impegno preso, in occasione dei due incontri a Roma con i “Sindaci d’Italia” (novembre 2018 ed ottobre 2019), nei confronti dei “Piccoli Comuni”.