Quinto Centenario della morte di Perugino, istituita la Commissione diocesana, presieduta da monsignor Marco Salvi. Valorizzazione patrimonio artistico

Quinto Centenario della morte di Perugino, istituita la Commissione diocesana, presieduta da monsignor Marco Salvi. Valorizzazione patrimonio artistico

16 Feb 2021

PERUGIA – Tra due anni, precisamente nel 2023, ricorre il quinto Centenario del maestro rinascimentale Pietro Vannucci (1523-2023). E’ proprio al Perugino, simbolo d’arte e cultura, che l’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve istituisce una Commissione diocesana presieduta dal vescovo ausiliare Marco Salvi.

 

 

La Commissione diocesana è composta da numerose personalità di rilievo. Don Simone Sorbaioli, don Paolo Cherubini, don Gino Ciacci, Gianni Rondolini, Giuseppe Capaccioni e Luca Nulli. Partiti i lavori pochi giorni fa , con lo scopo di mettere al centro del suo operato l’organizzazione di una serie di iniziative volte a valorizzare il ricco patrimonio storico-artistico dell’Archidiocesi perugino-pievese, che conserva opere del Divin Pittore e della sua Scuola in numerose chiese del nostro territorio.

 

E’ proprio monsignor Marco Salvi, vescovo ausiliare, a sottolineare che l’istituzione della Commissione diocesana è un’occasione importante per dare inizio ad un percorso di valorizzazione delle opere di proprietà della Diocesi: un patrimonio da tutelare ma anche da far conoscere attraverso mostre, conferenze e studi specialistici. Costituiamo un gruppo di lavoro ritenendo fondamentale la presenza della nostra Archidiocesi nelle celebrazioni che si andranno a programmare a livello regionale. L’Umbria, regione conosciuta in tutto il mondo per la sua arte e la sua spiritualità, deve molto alla personalità di Pietro Perugino, grande artefice del rinnovamento del linguaggio artistico rinascimentale”.

 

La Commissione diocesana intende dar avvio a un dialogo con istituzioni comunali, provinciali e regionali per una progettualità condivisa, in occasione della ricorrenza del Perugino. Valorizzazione del patrimonio artistico diocesano in vista del 2023, anno dedicato, a livello culturale, al quinto Centenario della morte di Pietro Vannucci.

Michele Baldoni