RINNOVATO IL PROTOCOLLO PER LA PROMOZIONE DELLLA SALUTE NELLE SCUOLE

RINNOVATO IL PROTOCOLLO PER LA PROMOZIONE DELLLA SALUTE NELLE SCUOLE

9 Nov 2022

PANICALE – Si è svolto martedì 8 u.s. al Palazzo Baldeschi di Paciano, l’incontro per la sottoscrizione del Quinto Rinnovo “Protocollo d’Intesa in Materia di Integrazione e sperimentazione di interventi inerenti alla Promozione della Salute con le Comunità Scolastiche”  sottoscritto dal Gruppo Integrato di promozione della salute (Distretto del Trasimeno Usl n.1- Unione dei Comuni del Trasimeno- Cesvol Umbria) insieme a tutti gli istituti scolastici del Trasimeno.

Il protocollo giunto al suo quinto rinnovo, resterà in vigore triennio 2022-2025.

“Sono in previsione ed in attuazione- ha detto il dr Emilio Abbritti, direttore del Distretto – anche interventi in collaborazione con le associazioni e con l’Unione dei Comuni, che riguardano il bullismo, la lotta alle ludopatie e per fornire ai nostri ragazzi gli strumenti necessari per fare scelte consapevoli, migliorare gli stili di vita e fare prevenzione sotto tutti gli aspetti della propria salute”.

Il sindaco Giulio Cherubini, nel suo intervento, ha affermato che questo protocollo raccoglie e programma progetti unitari ed ha ringraziato le scuole ed il mondo dell’associazionismo.

Ha assicurato inoltre che l’Unione dei Comuni mette a disposizione progettualità e risorse dove l’aspetto politico sanitario è preordinato per ogni azione politica.

Per il Cesvol Umbria, è intervenuto Pietro Fiorentini, del  Consiglio Direttivo Regionale e coordinatore del Trasimeno che ha sottolineato il ruolo dell’associazionismo e della necessità di dare una informazione puntuale su quanto viene realizzato nel territorio.

“Il lavoro di rete è davvero la specificità del territorio del Trasimeno. Una rete che non imprigiona ma semmai sostiene, unisce, diffonde, promuove. Lavorando allo sportello  Cesvol del Trasimeno- ha scritto la dott.ssa Sara Belvedere- nella sua lettera di saluto-  verifico quotidianamente quanto la ricchezza e la varietà dell’associazionismo lacustre rappresentino una importante fonte di salute e in che modo le associazioni siano un soggetto indispensabile per la promozione della stessa fra i cittadini. Ritengo inoltre che la collaborazione con tutte le scuole presenti nel territorio consenta un importante lavoro sul concetto di accesso equo alle progettualità e sullo scambio di buone prassi”.