Sei giorni per donare i farmaci e sostenere chi non può curarsi

Sei giorni per donare i farmaci e sostenere chi non può curarsi

9 Feb 2021

TERNI – L’anno scorso in provincia di Terni, durante la Giornata di raccolta del farmaco, sono stati donati quasi mille e cinquecento medicinali da banco alle persone in difficoltà, che non avevano le risorse per potersi curare.

Quest’anno all’iniziativa del Banco Farmaceutico, che ha preso il via oggi e andrà avanti fino a lunedì 15 febbraio, hanno aderito 15 farmacie della provincia di Terni, che raccoglieranno farmaci per otto enti assistenziali.

“Papa Francesco, ricevendo Banco Farmaceutico in udienza il 19 settembre scorso, ha detto “Grazie di quello che fate. La Giornata di raccolta del farmaco è un esempio importante di come la generosità e la condivisione dei beni possono migliorare la nostra società”. Mi viene da aggiungere che è vero – dice Alessandro Sgrigna, delegato del Banco Farmaceutico per la provincia di Terni. Nonostante le difficoltà del momento tutti siamo chiamati a dare il meglio anche in quest’opera, perché non c’è pandemia che possa fermare la carità, in quanto la carità è dono commosso di sé”.

Per contribuire all’iniziativa è possibile acquistare farmaci da automedicazione nelle farmacie Aita, Betti, Cipolla, Monti, Nuova e Rotondi di Terni, Carducci di Narni, Bonanni di Amelia, Brutti di Acquasparta, Bettelli di Casteltodino e Avigliano Umbro, Cascelli di Ferentillo, Angelici di Arrone e Frisoni di Orvieto.