“SETTIMANA CIVICA”, IL SINDACO BACCHETTA E L’ASSESSORE CESTINI A CONFRONTO CON GLI STUDENTI DELLE CLASSI QUINTE DEL LICEO “PLINIO IL GIOVANE” DI CITTÀ DI CASTELLO

“SETTIMANA CIVICA”, IL SINDACO BACCHETTA E L’ASSESSORE CESTINI A CONFRONTO CON GLI STUDENTI DELLE CLASSI QUINTE DEL LICEO “PLINIO IL GIOVANE” DI CITTÀ DI CASTELLO

22 Apr 2021

CITTÀ DI CASTELLO – “La consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri, dell’importanza del rispetto dei principi democratici contenuti nella Costituzione è il patrimonio più grande che possiamo lasciare ai nostri giovani per prepararli alle sfide di una cittadinanza responsabile nella società di oggi e di domani”.

Il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore alla scuola Rossella Cestini commentano così la mattinata trascorsa in videochiamata con gli studenti delle quinte classi del Liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello nell’ambito dell’adesione del Comune alla “Settimana Civica”, l’iniziativa promossa dal 19 al 25 aprile dalla Rete Nazionale delle Scuole per la Pace, dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, da sodalizi ed istituti rappresentativi del mondo dell’istruzione e della formazione.

Durante l’incontro sindaco ed assessore si sono soffermati sui valori fondanti della Nazione contenuti nella Costituzione Italiana, confrontandosi con i giovani sull’importanza della condivisione di ideali che sono alla base dell’appartenenza alla comunità finalizzata alla ricerca del bene comune.

“L’educazione civica – sottolineano Bacchetta e la Cestini – è lo strumento fondamentale per consolidare le basi democratiche della nostra società, tenere al centro dell’attenzione il concetto di responsabilità collettiva nei confronti dei nostri diritti e dei nostri doveri, ricostruire il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini”.

Il Comune di Città di Castello è tra i 135 enti locali che hanno aderito alla “Settimana Civica”, durante la quale sono state programmate centinaia di attività organizzate in almeno 225 città di 77 province di tutte le regioni italiane.

L’iniziativa, che culminerà con le celebrazioni della Festa della Liberazione del 25 aprile, è dedicata alla memoria dell’ambasciatore Luca Attanasio, simbolo di cittadinanza esemplare.