TEATRO DI SACCO, IN PERIODO COVID-19 UN’INIZIATIVA ONLINE CHE PORTA IL TEATRO DIRETTAMENTE A CASA

TEATRO DI SACCO, IN PERIODO COVID-19 UN’INIZIATIVA ONLINE CHE PORTA IL TEATRO DIRETTAMENTE A CASA

2 Mag 2020

PERUGIA – Il Teatro di Sacco si è organizzato, in periodo Covid-19, portando il teatro a casa delle persone. “Stiamo collaborando con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia. Ben 7 attori professionisti perugini hanno realizzato delle sessioni di teatro. L’iniziativa in svolgimento, “Teatro a domicilio: Pillole”, nasce dall’idea del Direttore artistico Roberto Biselli. Le proposte teatrali “in pillole” vengono trasmesse in streaming, nei canali dedicati, dal 22 aprile al 13 maggio p.v. (ogni mercoledì e sabato ore 12:00 e in replica alle ore 21:30).

 

“Le prime tre pillole di teatro hanno già raggiunto più di 4.000 visualizzazioni” – spiega l’organizzatrice del Teatro di Sacco Biancamaria
Cola. Si tratta di un progetto davvero interessante, nel delicato periodo che gli italiani e i perugini stanno vivendo, causa Covid-19. Il programma completo: http://turismo.comune.perugia.it/articoli/teatro-adomicilio-pillole-000 .

 

Il Teatro di Sacco porta avanti, inoltre, attività come la formazione teatrale attraverso i laboratori, necessariamente rivisitati a causa del Covid-19. La dr.ssa Cola sottolinea infatti che “i Laboratori proseguono attraverso due webinair condotte dal Direttore Roberto Biselli: il laboratorio over 45 Splendidezza, in collaborazione con UnitrePg e laboratorio di teatro
contemporaneo Anomalie”. Biancamaria Cola prosegue esprimendo il rammarico per non aver potuto, a causa della pandemia, concludere la stagione teatrale Indizi, giunta alla sua 25° edizione, nella cornice della storica Sala Cutu.

 

“E’ forte il nostro impegno sul territorio, da ben 35 anni, producendo spettacoli dal vivo e realizzando importanti progetti/eventi di marketing territoriale. Dal 2017, inoltre, Roberto Biselli dirige la sezione Off del Todi Festival ( https://www.todifestival.it/todi-off )” – spiega Biancamaria Cola. L’auspicio, per l’organizzatrice del Teatro di Sacco, è di poter riprendere le attività di progettazione e produzione, proporre al pubblico nuovi lavori, da realizzare con lo stesso impegno e la professionalità degli ultimi anni. Progetti patrocinati dalla Regione Umbria per i quali sarà necessario un sostegno economico da parte degli Enti e del Governo: “L’Istruttoria” Giornata della Memoria 2016 https://www.youtube.com/watch?v=J6st8uG3hTI , “Prejudice” Giornata della Memoria 2017, “Teste Tonde – Teste A Punta” Giornata della Memoria 2018 https://youtu.be/2p8jYNsOFz4 , “Io Non Ho Pace 2018” https://www.youtube.com/watch?v=PjxlZivhT-Y .

 

L’associazione partecipa attivamente, sempre in modalità webinair, anche alle discussioni che stanno infiammando il mondo del teatro italiano. Un settore indebolito fortemente da questa pandemia, sottolinea l’organizzatrice del Teatro di Sacco. “Chiediamo con forza, al ministero, il riconoscimento di iniziative di sostegno per tutta l’attività perduta di produzione, distribuzione e didattica dal vivo” – conclude la dr.ssa Cola.

 

Michele Baldoni