“TIFERNO COMICS” – CONVEGNO “GLI ULTIMI GUERRIERI – I NATIVI AMERICANI OGGI”

“TIFERNO COMICS” – CONVEGNO “GLI ULTIMI GUERRIERI – I NATIVI AMERICANI OGGI”

14 Ott 2021

CITTÀ DI CASTELLO – Che fine hanno fatto gli indiani d’America, quelli che combattevano per la propria libertà contro i tanti cowboy che affrontavano la frontiera americana? Personaggi che abbiamo visto in tanti fumetti o film e che ci hanno incuriosito ed affascinato segnando la nostra infanzia. Come hanno affascinato i tantissimi lettori, soprattutto negli anni ’60 e ’70, che hanno avidamente letto le storie in cui le loro vicende si intrecciavano a quelle dei più famosi personaggi dei fumetti, fra tutti Tex o Zagor.

Lo potremo scoprire sabato 16 ottobre in occasione del convegno promosso dall’associazione “Amici del Fumetto” dal titolo “Gli ultimi guerrieri. I nativi americani oggi”, che si svolgerà alle ore 16,30 nell’aula magna del Liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello. Protagonista principale dell’evento sarà proprio Paolo Eleuteri Serpieri, l’artista a cui è dedicata la grande mostra allestita a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio e che sta richiamando tanti appassionati a Città di Castello.

Serpieri, come già annunciato, torna quindi in città per parlare dei nativi americani, spesso protagonisti delle sue illustrazioni. Un tema caro a Serpieri, che fin dalla più giovane età è rimasto affascinato da questa popolazione e che, grazie al padre (come egli stesso ha raccontato in occasione della presentazione della mostra a lui dedicata), ha avuto modo di conoscere visitandone anche le riserve americane.

Un occhio acuto quello di Serpieri, che nei suoi fumetti dedicati alle storie della frontiera americana è stato forse il primo artista a soffermarsi sulla figura femminile del contesto indiano. Accanto al noto disegnatore interverranno anche Raffaella Milandri (scrittrice, fotografa umanitaria attivista per i diritti umani dei popoli indigeni e attuale membro attivo della tribù Crows) e Moreno Burattini (curatore proprio di Zagor edito da Bonelli, sceneggiatore di fumetti ma anche scrittore, saggista, critico specializzato, curatore di mostre e autore teatrale).

L’incontro di sabato si inserisce nel penultimo fine settimana in cui la mostra dedicata a Serpieri sarà aperta. “Serpieri e gli altri universi – Fra West, Eros e Fantascienza” resterà infatti visitabile fino al 24 ottobre, come sempre dal giovedì alla domenica. La mostra, che mette in esposizione quasi 300 opere fra quelle del maestro Serpieri e di altri famosissimi artisti del panorama del fumetto italiano che si sono rifatti a lui, è un’occasione imperdibile di godere di una delle mostre più complete e belle dedicate al grande fumettista veneziano e che ne celebra la pluridecennale attività artistica.