“Tornare alla vita dopo la pandemia”: Ecco i vincitori del Premio Mimosa 2021

“Tornare alla vita dopo la pandemia”: Ecco i vincitori del Premio Mimosa 2021

26 Mar 2021

NARNI – Il racconto “Una donna in vicolo del sole” di Franco Pagnotta ha vinto l’edizione 2021 del Premio Mimosa, incentrato quest’anno sul tema della pandemia immaginando un futuro di rinascita.

Un lavoro apprezzato dalla giuria, con l’autore che “porta allo scoperto comportamenti, sensazioni e sentimenti legati al periodo di tremenda sospensione che stiamo vivendo. L’amarezza del presente non si piega alla disperazione. La speranza, lascia immaginare una via d’uscita, un futuro di fiducia e di rinascita”.

L’edizione 2021 del Premio Mimosa, ideato e promosso dall’associazione Minerva in collaborazione con il Comune di Narni, si è svolta anche quest’anno da remoto.

La diretta della premiazione ha avuto oltre mille e 400 visualizzazioni.

Per la categoria adulti si sono classificati pari merito Eleonora Bisaccioni con “Ti racconto una storia”, Sonia Sani con “Generazioni” e Luna Frezza con “Tornare alla vita dopo la pandemia”.

Menzione speciale ad Adriana Pucciarelli, con “Ma lo sai di Iole?”

Per la categoria riservata alle scuole medie superiori prima classificata Linda Barbanera con “Vetri rotti”, secondo posto pari merito per Maria Caterina Latella e Ludovica Trippa.

Per la categoria riservata alle scuole medie inferiori al primo posto Tommaso Rubini con “Era ieri”. Al secondo posto pari merito Carlo Ruffo, Elena Bonanni e Sofia Pinelli.

Commozione nel momento sono stati ricordati Marco Collazzoni, il musicista ternano in passato protagonista di improvvisazioni musicali durante il Premio Mimosa, il fotografo ufficiale del premio, Giampaolo Napoletti e Franco Quondam, pilastri della manifestazione, scomparsi di recente.

Molto soddisfatti per la “grande partecipazione, con lavori di grande fattura giunti da tutta Italia” Mariacristina Angeli, presidente dell’associazione Minerva, Anna Laura Bobbi, presidente del concorso, e l’assessore alla cultura del Comune di Narni, Lorenzo Lucarelli.