TORRE CIVICA AL BUIO VENERDÌ 26 MARZO PER L’ADESIONE DEL COMUNE TIFERNATE A “M’ILLUMINO DI MENO”

TORRE CIVICA AL BUIO VENERDÌ 26 MARZO PER L’ADESIONE DEL COMUNE TIFERNATE A “M’ILLUMINO DI MENO”

26 Mar 2021

CITTA’ DI CASTELLO – La torre civica di Piazza Gabriotti completamente al buio, senza alcun fascio di luce sulla facciata per tutta la notte: sarà questo il segnale pubblico di adesione del Comune di Città di Castello all’edizione 2021 di “M’illumino di Meno”, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili promossa venerdì 26 marzo da Caterpillar e Radio2.

“La sensibilità e l’attenzione dell’amministrazione comunale per i temi dell’ambiente, delle energie rinnovabili e dei corretti stili di vita – dichiara l’assessore all’ambiente Massimo Massetti – non sono mai mancate e per noi rispondere “presente” ogni anno a questa campagna nazionale significa la doverosa assunzione di responsabilità nel governo della città sui temi e sulle riflessioni evidenziati con intelligenza dai promotori dell’iniziativa. Mi preme sottolineare l’importanza dell’argomento prescelto per il 2021, il “Salto di specie” inteso come cambiamento nel nostro modo di abitare il pianeta, nell’ottica di una transizione ecologica di grande attualità anche nel quadro della pandemia che stiamo vivendo e che richiede una precisa scelta di campo a tutti i livelli istituzionali e sociali”.

 

Ispirandosi al salto di specie dal pipistrello al pangolino, dal pangolino all’uomo, al quale è attribuita la diffusione del Coronavirus che ha messo in ginocchio la società mondiale facendo capire la fragilità della condizione umana e dell’ambiente in cui viviamo, “M’illumino di Meno” nel 2021 è dedicata ai salti di specie singoli e collettivi verso la transizione ecologica: il passaggio dalle energie fossili alle rinnovabili, dalla mobilità tradizionale alla mobilità sostenibile; la riduzione dei consumi energetici domestici, ma anche tutto ciò che significa riciclare, ridurre, riconvertire, a partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti; l’eliminazione degli sprechi alimentari, ma anche piantare alberi, ridurre il consumo di suolo e tutelare il paesaggio. La giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere alle persone di spegnere le luci non indispensabili e ripensare i consumi, negli anni ha portato al centro dell’attenzione il tema dell’efficienza energetica come base per ripensare il futuro dell’umanità, nel solco di comportamenti etici e orientati al rispetto della vita e dell’ambiente. Spegnere le luci dei luoghi pubblici, dei monumenti simbolo delle città, ma anche le lampadine di casa, è divenuto un messaggio universale, al quale gli organizzatori dell’iniziativa invitano ad aggiungere venerdì 26 marzo il racconto dei piccoli e grandi “Salti di specie” nelle proprie vite, attraverso la compilazione di un questionario online e la condivisione di foto e video sulla pagina Facebook di Caterpillar.