CITTÀ DI CASTELLO – COME E QUANDO SI PUO’ ACCEDERE AI CIMITERI FINO AL 17 MAGGIO

CITTÀ DI CASTELLO – COME E QUANDO SI PUO’ ACCEDERE AI CIMITERI FINO AL 17 MAGGIO

5 Mag 2020

CITTÀ DI CASTELLO – Coronavirus fase 2: con la riapertura di cimiteri, parchi e mercati, a Città di Castello è inizia ufficialmente la fase 2. Fino al 17 maggio il regime sarà orientato a garantire la massima sicurezza ed il distanziamento sociale in ognuna di queste aree e, come disposto da ordinanze pubblicate all’Albo Pretorio, l’Amministrazione comunale ha disposto l’apertura del cimitero di Via delle Terme nelle modalità di seguito indicate: ieri per persone con cognomi inizianti per A-B, martedì 5 maggio C-D, mercoledì 6 maggio E-L, giovedì 7 maggio M-Q, venerdì 8 maggio R-Z. Da sabato 9 maggio l’accesso cambia: dalle 9 alle 13 sarà consentito a coloro i cui cognomi iniziano con lettere comprese tra A e K e dalle 14 alle 18 per quelle i cui cognomi iniziano da L a Z. Domenica 10 maggio le fasi orarie dei due blocchi saranno invertite: dalle 9 alle 13 i cognomi che iniziano con lettere comprese tra L e Z e dalle 14 alle 18 i cognomi con lettere comprese tra A e K. Nei giorni successivi si procederà secondo questa alternanza, ovvero: Lunedì 11 maggio A-K mattina, L-Z pomeriggio, Martedì 12 maggio L-Z mattina, A-K pomeriggio, Mercoledì 13 maggio A-K mattina, L-Z pomeriggio, Giovedì 14 maggio L-Z mattina, A-K pomeriggio, Venerdì 15 maggio A-K mattina, L-Z pomeriggio, Sabato 16 maggio L-Z mattina, A-K pomeriggio, Domenica 17 maggio A-K mattina, L-Z pomeriggio.
I cimiteri delle frazioni più grandi, vale a dire Trestina, Cerbara, Santa Lucia, Lerchi, San Secondo, Lugnano, Morra, Canoscio, Piosina, San Leo Bastia, Riosecco e Promano da martedì 5 maggio, a domenica 17 maggio sono accessibili dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 come di seguito indicato: Martedì 5 maggio la mattina alle persone con cognomi che iniziano con lettere comprese tra A e K, il pomeriggio alle persone con cognomi che iniziano con lettere comprese tra L e Z. Mercoledì 6 maggio L-Z mattina L-Z ed A-K pomeriggio, Giovedì 7 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio, Venerdì 8 maggio mattina L-Z e pomeriggio A-K, Sabato 9 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio, Domenica 10 maggio mattina L-Z e pomeriggio A-K, Lunedì 11 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio, Martedì 12 maggio mattina L-Z e pomeriggio A-K, Mercoledì 13 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio, Giovedì 14 maggio mattina L-Z e pomeriggio A-K, Venerdì 15 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio, Sabato 16 maggio mattina L-Z e pomeriggio A-K, Domenica 17 maggio A-K mattina e L-Z pomeriggio.
Per tutti gli altri cimiteri l’ingresso, dalle 9 alle 17 di tutti i giorni, non è contingentato.

Il C.O.C. (Centro Operativo Comunale), insieme all’Ufficio Cimiteri, al fine di garantire l’afflusso in sicurezza dei visitatori, ha organizzato la sorveglianza attraverso l’impiego delle Squadre Operative comunali e di alcune Associazioni di Volontariato (Gruppo Alfa, Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, A.R.I.-RE, Soccorso Fluviale SWRTU e Gruppo comunale di Protezione civile).

Da lunedì 4 maggio anche i parchi pubblici sono aperti secondo gli orari consueti, ma con interdizione delle aree giochi e sotto il controllo di Polizia Municipale e forze dell’ordine.

Da martedì 5 maggio a Città di Castello riprende anche l’attività del mercato alimentare e dei produttori agricoli a km. 0, ospitato al parcheggio Ferri.
Nella stessa giornata anche a Trestina, in Via D’Aquino, si svolge il consueto mercato, anche in questo caso limitatamente ai prodotti alimentari e dei produttori agricoli.
Il mercato settimanale di Città di Castello del giovedì e del sabato, sempre dedicato ai soli prodotti alimentari e agricoli, si svolgerà al parcheggio Ferri con le medesime modalità fino a sabato 16 maggio.
Per i mercati di Città di Castello il C.O.C. ha predisposto la delimitazione delle aree per assicurare il controllo dell’ingresso in entrata ed in uscita al fine di evitare assembramenti e garantire il distanziamento sociale. Anche in questo caso l’attività di controllo viene svolta dalle medesime associazioni di volontariato e dalla Polizia Municipale.