Dai Territori

Notizie da tutti i territori di Cesvol Umbria

PLAUSO E RINGRAZIAMENTO DEL SINDACO LUCIANO BACCHETTA A VINCENZO MOLLICA, DA SABATO IN PENSIONE DALLA RAI, PER AVER PROMOSSO IMMAGINE ED ECCELLENZE ARTISTICO-CULTURALI DI CITTA’ DI CASTELLO

Città di Castello - 2 Mar 2020
PLAUSO E RINGRAZIAMENTO DEL SINDACO LUCIANO BACCHETTA A VINCENZO MOLLICA, DA SABATO IN PENSIONE DALLA RAI, PER AVER PROMOSSO IMMAGINE ED ECCELLENZE ARTISTICO-CULTURALI DI CITTA’ DI CASTELLO

“A nome della comunità tifernate e dell’istituzione che rappresento voglio rivolgere a Vincenzo Mollica i più affettuosi e sentiti ringraziamenti per la sua brillante e straordinaria carriera televisiva, che l’ha portato spesso ad accostare il nome di Città di Castello nei prestigiosi servizi che ha firmato con grande professionalità ed amore per la nostra città, dove ha tanti amici ed estimatori a partire dal dott. Gianfranco Bellini, presidente dell’Associazione “Amici del Fumetto”, che organizza la “Mostra del fumetto” di cui lui stesso è direttore artistico. Mollica in tutti questi anni di carriera alla Rai, al Tg1 e nei mezzi di informazione e di cultura dove ha collaborato, ha dato lustro alla nostra città, alle sue eccellenze culturali ed artistiche che ha contribuito a promuovere con i suoi servizi ed articoli di straordinaria raffinatezza ed attualità”.

È quanto dichiarato dal sindaco Luciano Bacchetta, in riferimento alla conclusione dell’attività lavorativa alla Rai di Vincenzo Mollica, in pensione da sabato dopo 40 anni di servizio.

“Con il direttore Carlo Fuscagni, il capo coordinamento del Tg1 Sandro Ceccagnoli (scomparso lo scorso anno), entrambi tifernati doc, con Clemente Mimun, Enrico Mentana e tante altre grandi firme del servizio pubblico, Vincenzo Mollica – conclude Bacchetta – ha contributo a vari livelli a tenere alto e considerato nei titoli dei telegiornali il nome della nostra bellissima città, che poi ha avuto modo di apprezzare e frequentare in questi ultimi anni attraverso l’associazione “Amici del fumetto”. Grazie Vincenzo, la città ti sarà sempre grata per la signorilità e la profonda cultura dei tuoi racconti”.

Il sindaco ha annunciato di voler tributare, appena sarà possibile, un riconoscimento ufficiale al grande giornalista.