PROGETTO “MUSICA E SPERANZA”: IN FACEBOOK E YOUTUBE I NUOVI VIDEO DELL’ORCHESTRA DA CAMERA DI PERUGIA

PROGETTO “MUSICA E SPERANZA”: IN FACEBOOK E YOUTUBE I NUOVI VIDEO DELL’ORCHESTRA DA CAMERA DI PERUGIA

5 Giu 2020

PERUGIA- Ultimo appuntamento online per i video dell’Orchestra da Camera di Perugia, stavolta con le musiche di Händel. Il progetto a distanza “Musica e Speranza” prosegue, in questo periodo covid-19, “guardando con fiducia al 15 giugno, per poter suonare dal vivo” – si apprende dai profili social dell’Orchestra.

 

L’Ensemble Strumentale dell’Orchestra da Camera di Perugia è dunque attiva in modalità a distanza, ma più che mai capace a emozionare gli spettatori online. E’ proprio nel periodo di diffusione della pandemia covid-19 che l’Orchestra ha ideato la kermesse a distanza “Musica e Speranza”. Dai propri canali social, youtube e facebook, i componenti cameristici hanno saputo deliziare gli appassionati, suonando insieme grazie alla tecnologia. Le opere già apprezzate:Là ci darem la mano”, Mozart; “Lascia che io pianga”, Händel; “Canzoncina scaccianoia” assieme alla voce del giovanissimo Markos;Ho visto un Prato”, suonando assieme alla voce di Vincenzo Capezzuto; “Passacaglia”, di Halvorsen, assieme ad Azusa Onishi al violino e Gianluca Pirisi al violoncello.

 

Entrando nel sito web https://www.orchestradacameradiperugia.com/ dell’Orchestra da Camera di Perugia è possibile restare aggiornati sugli eventi in programma, nonché apprezzare le video esibizioni musicali. L’Orchestra nasce dalla pluriennale esperienza di giovani musicisti umbri nella diffusione della cultura musicale, soprattutto in relazione alle produzioni musicali rivolte ai giovani delle scuole. Si tratta di talenti musicali vincitori di concorsi nazionali e internazionali e di prestigiose borse di studio, come quelle conferite dal Premio “Leandro Roscini”, a sostegno dei giovani musicisti umbri. La collaborazione fra strumentisti attivata all’interno del progetto “Musica per crescere”, della Fondazione Perugia Musica Classica, ha dato vita a un complesso di archi e fiati. Una formazione che conta su professionalità consolidate dalla collaborazione con le migliori orchestre nazionali, tra cui Accademia di Santa Cecilia, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra della Toscana, Camerata Strumentale “Città di Prato” e da una attività solistica di alto profilo.

Michele Baldoni