Dai Territori

Notizie da tutti i territori di Cesvol Umbria

TUTTE LE DOMENICHE DI AGOSTO AL MUSEO SANTA CROCE APPUNTAMENTO CON “L’ARTE D’ESTATE”

Umbertide - 30 Lug 2020
TUTTE LE DOMENICHE DI AGOSTO AL MUSEO SANTA CROCE APPUNTAMENTO CON “L’ARTE D’ESTATE”

UMBERTIDE – “L’arte d’estate”: è questo il titolo della serie di visite guidate alla scoperta delle opere custodite nel Museo Santa Croce che si svolgeranno tutte le domeniche di agosto.

Vista la numerosa partecipazione degli ultimi anni alle varie iniziative che il Museo ha offerto, grazie anche alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e Sistema Museo, sarà possibile vivere momenti di approfondimento in uno dei luoghi più prestigiosi della città: gli eventi si svolgeranno il 2, 9, 16, 23 e 30 agosto a partire dalle ore 18.30.

Si comincia domenica 2 agosto con la “Deposizione dalla Croce” di Luca Signorelli, poi il 9 agosto sarà la volta della “Madonna con il Bambino” di Nicolò Circignani detto il Pomarancio, quindi domenica 16 agosto l’appuntamento sarà con i bronzetti di Monte Acuto e con l’intera sezione archeologica che il Museo ospita, il 23 agosto si proseguirà con la “Statua di San Rocco” di Romano Alberti detto il Nero ed infine  domenica 30 agosto la visita sarà dedicata alle opere presenti negli altari laterali di Santa Croce.

In ottemperanza alle misure dovute all’emergenza Covid-19, i partecipanti alle visite saranno contingentati in un massimo di 8-10 persone a gruppo, con obbligo di mascherina e distanziamento fra le persone. È consigliabile la prenotazione al numero telefonico 075/9420147 oppure all’indirizzo mail umbertide@sistemamuseo.it

Il biglietto è gratuito per i residenti e per bambini fino ai 6 anni. Questi gli altri costi: intero 7 euro ridotto per gruppi 5 euro, ridotto per ragazzi (da 6 a 14 anni) 2 euro.

 

Fino al 23 agosto il Museo di Santa Croce ospita inoltre la mostra personale “Il mare visto dalla Luna” di Andrea Ciotti: tema dell’esposizione è il mare, in una serie di 14 lavori realizzati tra il 2019 ed il 2020. Al centro delle opere l’artista ha cercato di ricreare il movimento del mare, che si sposa con il cielo attraverso il gesto pittorico. La fluidità, la forza delle onde ed il disperdersi della schiuma sono stati accompagnati nella loro elaborazione dal suono del mare che veniva riprodotto durante l’elaborazione delle opere. Forti contasti cromatici caratterizzano i dipinti, come ad enfatizzare l’attività marina, le increspature e lo spumeggiare delle onde.

 

Il Museo Santa Croce, che ha ripreso la propria attività nel mese di giugno, è aperto il venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 18,30.

Per tutte le informazioni è possibile visitare i siti www.umbriaterremusei.it  – www.sistemamuseo.it